Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Presentazione online del libro "The Value of Money. Controversial Economic Cultures in Europe: Italy and Germany"

Informazioni

  • today 24/06/2021
  • access_time 17:00 - 18:15
  • place Digitale
  • lock_openAccesso libero
  • Coordinamento

    Alumni DAAD Italia (ADIT), Centro politiche europee – Roma
    Con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica federale di Germania – Roma
    In collaborazione con Villa Vigoni

     

La fine degli accordi di Bretton Woods e del relativo sistema di cambio delle valute hanno mutato profondamente le politiche monetarie di Italia e Germania, con pesanti ripercussioni nell’evoluzione dei tassi di cambio: la lira italiana subì una svalutazione di circa l’85% rispetto al marco tedesco. In questa nostra raccolta di saggi, con prefazione di Jean-Claude Trichet, rinomati economisti e policy-makers descrivono il funzionamento dei sistemi pre- e post-Bretton Woods: vengono comparate istituzioni quali la Deutsche Bundesbank e la Banca d’Italia, osservandone da vicino lo sviluppo in una prospettiva storica. Questi due diversi modelli vengono poi contestualizzati nello scenario europeo per comprendere cosa quest’ultimo cinquantennio possa insegnarci sui possibili scenari futuri.

 

Saluti introduttivi:

  • Matteo Scotto, consigliere scientifico, Villa Vigoni
  • Andrea De Petris, direttore scientifico, CEP Roma/Consiglio direttivo, Adit (moderazione)
  • Niklas Wagner, capo dell'ufficio politico, Ambasciata di Germania a Roma

 

Intervengono:

  • Francesco Papadia, economista, Bruegel
  • Isabella Bufacchi, giornalista e corrispondente in Germania, Sole 24 Ore
  • Ton Notermans, politologo, Tallin University of Technology
  • Simona Piattoni, politologa, Università di Trento e ARENA Centre for European Studies (University of Oslo)

 

Per partecipare registrarsi al link