Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

OROMA (I)

Oggettività delle Religioni, Religiosità degli Oggetti nel Mediterraneo Antico (I)

Informazioni

  • today dal 20/03/2024 al 23/03/2024
  • place Villa Vigoni
  • lock_outlineSu invito
  • Coordinamento

    Dr. Giorgio Ferri, Sapienza Università di Roma;
    Prof. Francesca Prescendi Morresi, École Pratique des Hautes Études, Paris;
    Prof. Dr. Jörg Rüpke, Max-Weber-Kolleg, Universität Erfurt 

Il progetto OROMA è incentrato sull’“oggetto” in quanto mediatore e agente nell’interazione tra umani e divinità. I tre incontri avranno una dimensione comparativa e vedranno la partecipazione di esperti di varie culture del Mediterraneo Antico. I tre assi di riflessione saranno: 1) oggetti agenti: che suscitano reazioni, psicologiche, sociali e rituali; 2) sacrificanti: la cui agentività costruisce l’atto sacrificale; 3) potenti: che conferiscono stabilità, sicurezza e protezione.