Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Materiali e spazi per la biodiversità I

Storie digitali delle collezioni naturalistiche

Informazioni

  • today dal 23/07/2024 al 26/07/2024
  • place Villa Vigoni
  • lock_outlineSu invito
  • Coordinamento

    Prof. Andrée Bergeron, Muséum National d’Histoire Naturelle, Aubervilliers;
    Prof. Elena Canadelli, Università di Padova;
    Dr. Ina Heumann, Museum für Naturkunde Berlin, Leibniz-Institut für Evolutions- und Biodiversitätsforschung, Berlin

Il primo incontro trilaterale prevede la condivisione e la comparazione di diversi progetti di digitalizzazione delle collezioni naturalistiche in Europa. I musei di storia naturale rivestono un ruolo importante nella comprensione della biodiversità grazie alle pratiche scientifiche di raccolta, confronto e descrizione del mondo naturale. Come avvengono le digitalizzazioni delle collezioni naturalistiche? Quali sono le problematiche, gli ostacoli o, al contrario, i punti di forza, i saperi e le sensibilità in opera in questi processi?