Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Forme letterarie premoderne del racconto dell’io: la carriera europea di un formato narrativo (I)

Racconto dell’io

Informazioni

  • today dal 27/05/2019 al 30/05/2019
  • place Villa Vigoni
  • lock_outlineSu invito
  • Tutte le informazioni riguardanti l’evento vengono fornite dai coordinatori a cui spetta la responsabilità
  • Coordinamento

    Prof. Stefano Carrai, Scuola Normale Superiore, Pisa,

    Prof. Jacqueline Cerquiglini-Toulet, Université Paris-Sorbonne,

    Prof. Dr. Katharina Philipowski, Potsdam.

ABSTRACT

Nel Medioevo nascono narrazioni nelle quali forme letterarie già prefissate vengono combinate tra loro in maniera nuova. Si tratta di narrazioni in lingua volgare, di carattere allegorico e in prima persona: dedicate ai temi più disparati, esse si impongono, nella combinazione che abbiamo descritto, come un ‘formato’ autonomo all'interno della letteratura europea, pervenendo sino alla modernità. Ci chiediamo quale significato e quale funzione spettino a tale ‘formato’ nella storia della letteratura e dei saperi, quali conformazioni esso assuma nella letteratura tedesca, francese e italiana e quali origini, influenze e sviluppi si manifestino in proposito.