Caricamento
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

Dizionari per il futuro. Il futuro dei dizionari. Sfide della lessicografia in una società digitale.

Informazioni

  • today dal 26/11/2018 al 28/11/2018
  • place Villa Vigoni
  • lock_outlineSu invito
  • Coordinamento

    Prof. Laura Balbiani, Aosta

    Dr. Anne-Kathrin Gärtig-Bressan, Trieste

    Prof. Martina Nied Curcio, Roma

    Prof. Dr. Stefan Schierholz, Erlangen-Nürnberg

“I dizionari non sono libri che si scrivono per un giorno. Sono documenti culturali che riflettono mediante il linguaggio uomini, popoli, epoche, nazioni, paesaggi e stili di vita in una determinata situazione storica.”

(S. Szlęk: Zur deutschen Lexikographie bis Jacob Grimm. Bern 1999, p. 13, traduzione nostra)

In una società globale e digitale che si sta evolvendo in modo rapidissimo, è giusto chiedersi quale ruolo pedagogico e culturale possano svolgere oggi i dizionari. La lessicografia si è sempre più configurata come una disciplina rilevante sia sul piano scientifico che su quello sociale, tanto che la sua importanza è stata ratificata persino dalla politica internazionale, come mostra l’atto finale della Conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa (Dichiarazione di Helsinki, 1975) – ma: quale considerazione godono realmente i dizionari nella società odierna, come vengono utilizzati nei processi di mediazione interculturale? Come fare per valutare l’affidabilità dei dati lessicografici e la loro reperibilità? In un mondo così spesso dominato da mezze verità e fake news, questo tema è di grandissima attualità in particolare per la lessicografia digitale e per chi si ponga obiettivi qualitativi nella raccolta e trasmissione della conoscenza. Le sfide che il futuro riserva ai dizionari mono- e bilingui saranno affrontate da diversi punti di vista, a cominciare da quello sociale, didattico ed editoriale.

 

Cooperazione Italo-Tedesca nel campo delle Scienze Umane e Sociali (Deutsche Forschungsgemeinschaft – Villa Vigoni)